Vini biologici

Vini biologici e biodinamici per un piacere sostenibile

Molti amanti del vino hanno iniziato a scoprire la prelibatezza dei vini biologici, facendo guadagnare loro sempre più popolarità. Di un’attenta gestione delle viti beneficiano non solo le uve, ma anche la falda acquifera e l’ambiente. Casa del Vino supporta la viticoltura biologica e collabora con numerosi produttori di vino biologico per offrire ai propri clienti un vasto assortimento di vini biologici di alta qualità.

Cosa si intende per vini biologici e biodinamici?

I vini biologici sono vini prodotti secondo precise disposizioni volte ad assicurare il massimo rispetto di natura e ambiente. Questo comparto include alcune sottocategorie, come la viticoltura biologica e biodinamica, che tuttavia perseguono lo stesso obiettivo, ovvero la tutela dell’ambiente e delle piante, nonché la conservazione e la promozione della biodiversità e dell’ecosistema.

La viticoltura biodinamica si distingue però per un approccio più severo e complesso, basato sui principi di Rudolf Steiner. Un ruolo centrale è attribuito, ad esempio, alla filosofia delle fasi lunari e alla loro influenza sulla crescita della vite, così come all’impiego di preparati di cornoletame e di cornosilice. Nel caso dei vini con certificazione biologica, non si tratta tanto della filosofia che c’è dietro, quanto di quello che succede nel vigneto. Qui gli elementi decisivi sono la protezione delle piante, la gestione del suolo e la concimazione, così come la tutela dell’ambiente e la biodiversità.

Protezione delle piante e concimazione

Le prime associazioni biologiche, fondate negli anni Sessanta, stabilirono da subito delle normative di livello europeo da rispettare nella produzione. Queste linee guida riguardano principalmente la coltivazione del suolo, la concimazione e la protezione delle piante nel vigneto. Nella viticoltura biologica e biodinamica, è VIETATO l’uso di sostanze chimiche e possono essere impiegate solo quelle naturali, come il lievito, lo zolfo o il rame. Per la concimazione è previsto l’impiego esclusivo di humus, compost o altre sostanze organiche nutritive. Inoltre, si presta una grande attenzione all’inverdimento dei vigneti al fine di preservare la biodiversità e contrastare la monocoltura.

Certificazione bio

Un vino può essere dichiarato biologico o biodinamico solo se soddisfa i corrispondenti requisiti. Il processo di certificazione dura circa tre anni ed è proprio a causa di questa lunga e costosa trafila che le cantine più piccole rinunciano al riconoscimento, pur producendo vino biologico e sostenibile.

Dove vengono coltivati i vini biologici?

I vini con certificazione biologica sono molto in voga e sempre più richiesti. Anche le aree di coltivazione sono in costante espansione. La più grande area coltivata con certificazione biologica si trova in Spagna, con una superficie di circa 80’000 ettari, seguita dalla Francia con circa 60’000 ettari. Tuttavia, rispetto alla superficie totale coltivata, l’Austria ha una percentuale maggiore. Il fatto che in particolare questi paesi al sud siano così avanti in questo senso può essere spiegato dalle condizioni climatiche, poiché le temperature calde e la bassa umidità non forniscono le condizioni ideali per il proliferare della maggior parte delle malattie da putrefazione. In generale, la maggior parte dei vigneti biologici (90%) si trova nel vecchio mondo, sebbene sempre più aziende del nuovo mondo stiano convertendo la loro viticoltura e la superficie coltivata a vite secondo i canoni biologici sia in aumento.

Qual è la differenza tra vini biologici e vini vegani?

I vini biologici non sono sempre anche vini vegani. Nella vinificazione tradizionale, indipendentemente dalla coltivazione, sono talvolta utilizzate sostanze animali per la sfecciatura e la chiarificazione dei vini. Il fattore che classifica i vini come biologici o biodinamici è da ricondurre esclusivamente al vigneto. Quello che avviene dopo la vendemmia, e di conseguenza in cantina, non ha alcuna influenza sull’aspetto biologico. La maggior parte dei vini certificati come biologici o vegani possono essere riconosciuti dai sigilli sulla bottiglia.

Raccomandazioni dal nostro assortimento di vini biologici

Attribuiamo grande valore alla collaborazione con i produttori che rispettano la tutela e la diversità della natura nei loro vigneti e producono pertanto il vino con metodi naturali. Scoprite i vini con certificazione biologica del nostro assortimento.

Qui trovate l’offerta completa e attuale dei vini con certificazione biologica di Casa del Vino.

;