Vini dalla Francia

Scoprite il mondo dei vini francesi 

Da molti considerato il paese dei vini per eccellenza, la Francia è riuscita a trasformare regioni vitivinicole in stili di vino, di cui Champagne, Borgogna, Bordeaux, Loira, Ermitage e Châteauneuf-du-Pape sono solo i più importanti. A questi si aggiungono gli estesi vigneti del sud, dal Roussillon fino alla Provenza, passando per la Languedoc, dove si ritrovano ulteriori denominazioni di estensione più ridotta. Quasi tutte le aree viticole d’eccellenza francesi risalgono all’epoca romana e i migliori siti sono rimasti invariati da allora.

In Francia, la combinazione di fattori quali clima, topografia e geologia viene denominata terroir. Il terroir è il fattore più importante nella produzione di vini di alta qualità, ancora di più delle tecniche viticole. La qualità del terroir rappresenta lo spartiacque fra eccellenza e mediocrità, specialmente nelle annate difficili. La speciale interazione fra terreno, clima e vitigni selezionati porta alla nascita di vini unici al mondo, che conquistano anche grazie a un’ulteriore dimensione. Il fattore cruciale è la presenza del componente minerale che, combinato con un ampio ventaglio di aromi e una raffinatezza unica, consente di ottenere alcuni dei vini di maggiore complessità al mondo. È per questo che i vini Chablis, Champagne, Borgogna, Bordeaux, Sancerre e Rodano esistono solo in Francia.

Informazioni Paese vinicolo Francia

Superficie coltivata a vigneti: 867’400 Ettari

Quantità prodotta: 49’100’000 Ettolitri

Regioni Paese vinicolo Francia

Ardèche

La zona vinicola dell’Ardèche si trova nella Francia meridionale tra l’Alta e la Bassa Valle del Rodano ed è attraversata dall’omonimo fiume.

Beaujolais AC

Il vitigno Gamay ha trovato nella parte superiore del Beaujolais il suo luogo di crescita ideale.

Bordeaux

Ci permettiamo di definire la regione vitivinicola del bordolese con gli aggettivi «incomparabile, autorevole e impareggiabile».

Borgogna

In Borgogna viene prodotto il cinque percento dei vini francesi, alcuni dei quali sono tra i più deliziosi che siano mai stati imbottigliati.

Chablis

La denominazione Chablis, risalente al 1938, definisce un vino bianco secco, unico e di lunga durata prodotto con le uve Chardonnay nei vigneti settentrionali della Borgogna.

Champagne

La Champagne è la zona vinicola più settentrionale della Francia. Tra Reims ed Épernay si trova la Montagna di Reims.

Corbières

A Corbières nascono i vini più vivaci di Francia.

Côtes de Castillon AOC

I vigneti della Côtes de Castillon si trovano in un’ondulata zona collinare e costituiscono una propaggine orientale dei vigneti di Saint-Émilion.

Alsazia

I vini dell’Alsazia sono famosi tanto quanto le sue cicogne.

Graves

I circa 20 milioni di bottiglie, vendute per due terzi come rosso e per un terzo come bianco secco, presentano caratteristiche molto diverse.

Haut Médoc

La zona vinicola della Médoc si estende a nord-ovest di Bordeaux lungo la sponda sinistra della Gironda, quasi fino all’Atlantico.

Lalande de Pomerol

La regione è separata dalla vicina zona vinicola di Lalande-de-Pomerol dal fiume Barbanne e si trova a nord-est di Saint-Émilion.

Languedoc

La Languedoc-Roussillon è la zona vinicola più ampia della Francia, sebbene si sia ridotta da 450’000 a meno di 300’000 ettari.

Loira

Sebbene il Sauvignon Blanc sia uno dei vitigni più richiesti al mondo, i migliori vini si ottengono comunque ancora oggi sulle sponde dell’Alta Loira, dove l’uva è di casa.

Margaux

La vista frontale del Château Margaux potrebbe essere considerata una delle immagini più note e rappresentative della storia di Bordeaux e dei suoi vini.

Médoc

L’area vinicola francese della Médoc fa parte della regione di Bordeaux e si trova su una penisola tra la Gironda e l’Atlantico.

Moulis

Moulis-en-Médoc e Listrac-Médoc facevano parte un tempo della denominazione collettiva Haut-Médoc. Solo successivamente vennero loro assegnate denominazioni distinte.

Pauillac

Il piccolo regno delle grandi uve, per lo meno per coloro che apprezzano i vini virili con la struttura corposa del Cabernet Sauvignon.

Pessac-Léognan

La storia della tenuta Pessac-Léognan affonda le radici fino al 1550.

Pomerol

Più piccola di Saint-Émilion, la vicina zona vinicola di Pomerol può essere considerata una sorta di concentrato di Saint-Émilion.

Provenza

I vitigni più frequenti per i vini rossi e rosati della Provenza sono Grenache, Syrah, Carignan e Cinsault.

Rodano

Le varietà principali della regione del Rodano sono il bianco Viognier e il rosso Syrah.

Sauternes

Le denominazioni Barsac e Sauternes a sud di Bordeaux e Graves sono famose per i loro vini bianchi dolci e particolari a base di Sémillon, Sauvignon e un po’ di Muscadelle.

St. Emilion

Il vitigno principale di St.Emillion è il Merlot, seguito dal Cabernet Sauvignon

St. Julien

Situato tra Margaux e Pauillac, Saint-Julien offre vini con elementi tipici di entrambe le zone: da Pauillac derivano forza e brillantezza, da Margaux eleganza e raffinatezza

St-Estèphe

Saint-Estèphe è l’ultimo dei quattro grandi comuni, assieme a Margaux, Saint-Julien e Pauillac.

;