Vitigni

Aglianico

Il vitigno rosso Aglianico è coltivato in Italia meridionale. I greci lo introdussero in Campania, da dove si è poi diffuso in tutto il sud dello stivale.

Airen

L’airén est un cépage autochtone de la région de La Manche, en Espagne. Ce cépage blanc cultivé exclusivement en Espagne est également appelé lairén ou aidé en Andalousie.

Albana

Le uve Albana bianche appartengono alla nobile famiglia Vitis vinifera, provengono dalla regione italiana dell’Emilia-Romagna e sono imparentate con il Garganega.

Albariño

L’Albariño è coltivato principalmente nella regione vinicola delle Rías Baixas in Galizia. Il vitigno fu probabilmente portato in Spagna da monaci provenienti dalla Germania o dalla Francia tra l’XI e il XIII secolo.

Albarossa

L’Albarossa è stato ottenuto nel 1938 dall’incrocio tra Nebbiolo di Dronero e Barbera. Le bacche presentano una buccia spessa e dolce da cui si ottengono vini rossi dai tannini robusti, principalmente nella regione italiana del Piemonte.

Albillo

L’Albillo Real, chiamato anche Abuela, è un vitigno bianco molto antico, coltivato in varie regioni della Spagna centrale su circa 3000 ettari di vigneti. Il vitigno offre un raccolto prosperoso e produce vini a bassa acidità con un’elevata gradazione alcolica.

Alfrocheiro

L’Alfrocheiro è un vitigno da vino rosso autoctono, principalmente originario della regione DOC del Dão in Portogallo. Geneticamente è strettamente imparentato alle varietà Carrasquín, Prieto Picudo e Bastardo.

Alicante Bouschet

Nell’Hérault francese, Louis Bouschet incrociò le varietà Grenache e Petit Bouschet. Da diversi risultati, suo figlio isolò l’Alicante Bouschet nel 1855. Più tardi, il vitigno si spostò dalla Francia attraverso la Spagna fino al Portogallo.

Alvarinho

L’Alvarinho è coltivato nella regione del Minho, nel nord del Portogallo, dove è utilizzato come base per il Vinho Verde, ed è identico al vitigno spagnolo Albariño.

Amigne

L’Amigne è un vitigno autoctono del cantone del Vallese. Comparso per la prima volta nel XVII secolo, è oggi coltivato principalmente nel comune di Vétroz.

Antão Vaz

Il vitigno bianco Antão Vaz viene dal Portogallo e nasce probabilmente da un incrocio naturale tra Cayetana Blanca e João Domingos.

Aragonez

Il vitigno rosso Aragonez è identico alla varietà spagnola Tempranillo ed è diffuso in Portogallo, in particolare nell’Alentejo. È noto anche come Tinta Roriz.

Arinto

Il vitigno bianco autoctono Arinto è una delle più antiche varietà del Portogallo e viene coltivato esclusivamente in questo paese. Ha la capacità di adattarsi a una vasta gamma di condizioni climatiche ed è particolarmente diffuso nelle regioni della Bairrada e del Vinho Verde.

Arneis

Il vitigno bianco Arneis è conosciuto in Italia dal XV secolo, è molto diffuso e viene coltivato principalmente nella regione Piemonte. Nel dialetto locale piemontese il nome significa «birichino».

Azal

Il vitigno bianco Azal Branco rappresenta una varietà autoctona del Portogallo ed è strettamente imparentato con i vitigni Arinto, Loureiro e Trajadura.

Baga

La regione del Dão ospita le origini di questo vitigno autoctono portoghese che si è più tardi diffuso nella Bairrada.

Barbera

Le uve Barbera sono di gran lunga la varietà più coltivata nella regione italiana settentrionale del Piemonte, dove era diffusa già nel XIII secolo nel Monferrato.

Bical

Questa varietà da vino bianco autoctona del Portogallo viene coltivata soprattutto nelle regione della Bairrada e del Dão.

Blaufränkisch

Il Blaufränkisch è uno dei vitigni più diffusi in Austria e viene spesso paragonato al Gamay del Beaujolais.

Bobal

Il Bobal è usato principalmente per la produzione di vini di massa, sotto forma di uva tintora o di mosto d’uva. Viene coltivato nelle regioni di Utiel-Requena, Alicante e Manchuela in Spagna.

Bombino

L’uva bianca Bombino Bianco è sinonimo di Trebbiano d’Abruzzo e si coltiva in Abruzzo, in Puglia, in Emilia-Romagna, nel Lazio e nelle Marche.

Bonarda

La famiglia di uve Bonarda è conosciuta sin dalla fine del XVIII secolo e fu in seguito coltivata nei magnifici vigneti circostanti Torino, in Piemonte.

Bovale Sardo

Il vitigno rosso Bovale Sardo viene coltivato in Sardegna e appartiene alla famiglia delle uve Bovale.

Brunello

Il Brunello viene coltivato nella regione DOCG di Montalcino e nella Val d’Orcia in Italia. Viene chiamato anche Sangiovese Grosso.

Cabernet Franc

L’uva Cabernet Franc è la sorella minore del nobile Cabernet Sauvignon, principalmente usata come compagna di cuvée, soprattutto per i Bordeaux.

Cabernet Sauvignon

Il Cabernet Sauvignon è il vitigno più importante della Haut-Médoc di Bordeaux ed è utilizzato per la produzione dei maggiori vini rossi del mondo.

Callet

Le uve rosse Callet sono autoctone dell’isola di Maiorca e derivano da un incrocio tra Callet cas Concos e Fogoneu.

Canaiolo

Le canaiolo nero est un cépage connu depuis 1872. Ce cépage italien est aujourd’hui cultivé presque exclusivement dans le centre et le sud de l’Italie.

Cannonau

Le uve Cannonau rappresentano una delle varietà più antiche della zona del Mediterraneo, vengono coltivate principalmente in Sardegna e sono identiche al francese Grenache Noir.

Carignan

Il nome Carignan deriva dalla città spagnola di Cariñena. Il vitigno è tuttavia coltivato principalmente in Francia.

Carmenère

L’uva rossa Carmenère è originaria di Bordeaux, dove è stata ampiamente coltivata fino alla catastrofe della fillossera. In seguito, ha trovato in America la sua nuova patria.

Cataratto

Il Cataratto è un vitigno rosso italiano e viene coltivato principalmente in Sicilia.

Chardonnay

Le uve Chardonnay bianche, in origine portate dai Romani in Borgogna e più tardi nel resto d’Europa, sono famose in tutto il mondo.

Chasselas

Le uve Chasselas bianche rappresentano una delle varietà più antiche del mondo e provengono dal Cantone Vaud in Svizzera.

Chasselas Fendant Roux

Lo Chasselas Fendant roux appartiene alla famiglia di vitigni Chasselas ed è diffuso principalmente nella nota regione del Lavaux nella Svizzera romanda.

Chenin Blanc

Il vitigno Chenin Blanc, uno dei più antichi e conosciuti della Valle della Loira in Francia, è oggi coltivato in tutto il mondo.

Cinsault

L’origine del Cinsault si ritrova nel sud della Francia e in Corsica. È coltivato anche in Italia, nell’Europa orientale e in alcune parti dell’America.

Clairette

Il Clairette è un antico vitigno bianco che nel sud della Francia viene spesso tagliato con il Grenache Blanc. La tendenza alla colatura e la suscettibilità al mal bianco ne hanno fortemente ridotto la popolarità.

Côdega

Il Códega è un antichissimo vitigno bianco che si è diffuso nel nord-ovest della penisola iberica.

Códega do Larinho

Il Códega do Larinho è un vitigno bianco autoctono del Portogallo e non viene coltivato altrove. Si trova principalmente nella regione del Douro, nel nord del paese.

Colorino

Come suggerisce il nome, la varietà di uva rossa Colorino è usata principalmente come uva tintora. Molti vini in Toscana beneficiano di questa caratteristica del Colorino.

Completer

Il Completer è una delle varietà più antiche della Svizzera, citata per la prima volta già nel 1321 a Malans nei pressi di Coira.

Cornalin

Il Cornalin è oggi una delle eccellenze della viticoltura del Vallese. Il vitigno è originario della Valle d’Aosta in Italia settentrionale e fu introdotto in Svizzera alla fine del XIX secolo.

Cortese

Dal vitigno bianco italiano Cortese, che affonda le proprie radici in Piemonte, si ottengono i famosi vini DOCG di Gavi.

Corvina

Il vitigno rosso Corvina è coltivato principalmente in Veneto e utilizzato per i vini italiani DOC Valpolicella e Bardolino.

Damaschino

Il vitigno bianco Damaschino è originario della zona del Mediterraneo e ormai di fatto coltivato esclusivamente in Sicilia.

Dindarella

Il Dindarella è un vitigno da vino rosso dell’Italia settentrionale, la cui vite è resistente al Botrytis.

Diolinoir

Il Diolinoir è un incrocio artificiale svizzero sviluppato dall’Agroscope di Pully nel 1970 attraverso l’impollinazione del Rouge de Diolly con il Pinot Noir.

Dolcetto

Di colore rosso rubino, il Dolcetto è un vitigno autoctono del Piemonte, sebbene sia coltivato anche in vigneti di Francia, Stati Uniti, Nuova Zelanda e Australia.

Doña Branca

Questo vitigno è conosciuto con il nome di Doña Branca come varietà da vino bianco galiziano nelle regioni portoghesi di Trás-os-Montes e Beira Litoral.

Encruzado

L’Encruzado è uno dei migliori vitigni bianchi del Portogallo, sebbene non sia per nulla il più conosciuto. È principalmente coltivato al centro del paese, nel Dão.

Erbaluce

L’Erbaluce è un vitigno bianco molto antico coltivato in Piemonte, nell’Italia settentrionale,  e utilizzato per la produzione dell’eccezionale vino bianco Erbaluce di Caluso.

Fiano

Il Fiano è un’antica varietà da vino bianco autoctona dell’Italia meridionale, coltivata principalmente nella regione Campania.

Fogoneu

Il Fogoneu nasce dall’incrocio delle due varietà Escursac e Mansés de Capdell. Il vitigno rosso proviene dall’isola di Maiorca.

Freisamer

La varietà di vino bianco Freisamer nasce dall’incrocio tra i vitigni Sylvaner e Pinot Gris, prodotto presso il Weinbauinstitut di Friburgo in Brisgovia.

Gamay

L’antico vitigno Gamay produce le uve del Beaujolais, la zona più meridionale della Borgogna, dove offre tra l’altro i migliori risultati. Il 98 percento del Gamay viene coltivato nel Beaujolais.

Garganega

Il Garganega è noto come il vitigno bianco da cui si ottengono Soave e Gambellara in Veneto, nel nord Italia.

Gewürztraminer

Questo vitigno è coltivato principalmente in Francia, ma è popolare anche nell’Italia settentrionale, in Germania, nonché oltreoceano in Nuova Zelanda e negli Stati Uniti.

Glera

Le uve Glera costituiscono la componente più importante delle cuvée di spumante. Fino al 2009 il vitigno era chiamato «Prosecco», come il noto spumante prodotto in Veneto.

Godello

Il Godello è un vitigno bianco coltivato sia in Spagna sia in Portogallo e si suppone che affondi le sue origini in Galizia, l’angolo nord-occidentale della Spagna.

Gouveio

Il Gouveio è una varietà di vino bianco autoctona del Portogallo, identica al Verdelho Branco che viene coltivato a Madera e al Verdello italiano.

Graciano

La patria del vitigno Graciano è senza dubbio la Spagna, tuttavia queste uve trovano ospitalità in molti Paesi con nomi ogni volta diversi.

Grasparossa

Il Grasparossa è un vitigno da vino rosso tra le tante varietà della famiglia del Lambrusco, utilizzato per vini rossi e rosati frizzanti nella regione italiana dell’Emilia-Romagna.

Grecanico

Il Grecanico è un antico vitigno bianco che fu probabilmente importato in Sicilia dai Greci.

Grechetto

Il Grechetto è il vitigno bianco locale da cui si ottengono i famosi vini di Orvieto e Torgiano in Umbria. In Toscana il Grechetto è spesso tagliato con il Trebbiano.

Greco Bianco

Il Greco Bianco fu importato dalla Grecia in Italia in tempi antichi. Dal comune di Bianco proviene il Greco di Bianco dolce, che viene prodotto a partire da uve appassite.

Grenache

L’antico vitigno Grenache è conosciuto come Garnacha in Aragona (Spagna), dove è articolato in diverse mutazioni: Garnacha Blanca, Garnacha Roja, Garnacha Peluda.

Grenache Blanc

Questo vitigno è nato in Spagna da una mutazione del Grenache noir ed è diffuso nel sud della Francia, dove è usato per la produzione di vini bianchi corposi e morbidi.

Grüner Veltliner

Il Grüner Veltliner, un incrocio tra Traminer e St. Georgen, è il più importante vitigno autoctono dell’Austria.

Gutedel

Gutedel è il nome (svizzero-)tedesco dello Chasselas.

Hondarribi Beltza

L’Hondarribi Beltza è un vitigno spagnolo autoctono originario dei Paesi Baschi. Da questa varietà viene prodotto il tradizionale Txakoli.

Humagne Blanche

L’Humagne Blanche è un’uva del Vallese che veniva coltivata già nel 1313 e rappresenta pertanto uno dei vitigni più antichi d’Europa, oltre a essere «progenitrice» del Lafnetscha e dell’Himbertscha.

Humagne Rouge

Il vitigno Humagne rouge non è imparentato con l’Humagne Blanche. Giunto nel Vallese dalla Valle d’Aosta alla fine del XIX secolo, è un incrocio spontaneo.

Insolia

L’Insolia è un vitigno bianco italiano, autoctono della Sicilia. Si pensa fosse diffuso già in tempi antichi.

Jaen

Il Jaen è un vitigno da vino rosso portoghese della regione del Dão. In Spagna viene coltivato con il nome di Mencía nella regione di Villafranca del Bierzo.

Johannisberg

In Svizzera la varietà Sylvaner viene coltivata principalmente nel Vallese con il nome Johannisberg. Questo vitigno bianco proviene dall’Austria.

Lemberger

Il Lemberger è un incrocio naturale tra il Blaue Zimmettraube e la varietà bianca Heunisch. La sua patria originaria è la regione di Lemberg (Germania).

Loureiro

Il Loureiro è un vitigno bianco originario del Portogallo che nasce da un incrocio tra Amaral e Branco Escola.

Macabeo

Il vitigno bianco Macabeo è uno dei più coltivati nel nord della Spagna. Altre aree di coltivazione si trovano nel Languedoc-Roussillon francese.

Macabeu

Il vitigno bianco Macabeu proviene dalla Spagna. Si tratta del nome catalano per il Macabeo, conosciuto inoltre come Viura nella regione La Rioja.

Malbec

Alla fine del XIX secolo questo vitigno era conosciuto in Argentina come Malbeck. Un tempo veniva coltivato principalmente a Bordeaux, mentre ora è presente in tutto il mondo.

Malvasia

Malvasier, Malvasia o Malvoisie: esistono diversi nomi per queste uve bianche, che tuttavia appartengono chiaramente a una famiglia di vitigni e non sono necessariamente identiche dal punto di vista genetico.

Manto Negro

Il Manto Negro è un vitigno autoctono dell’isola di Maiorca e deriva da un incrocio tra Sabaté e Callet Cas Negro.

Marsanne

Il vitigno bianco Marsanne viene coltivato nella Valle del Rodano settentrionale. Marsanne è la varietà principale nelle denominazioni Crozes-Hermitage, Saint-Joseph e Hermitage.

Marselan

Il vitigno rosso Marselan è di origine francese, appartiene alla specie Vitis Vinifera e viene coltivato principalmente in Francia.

Mazuelo (Cariñena)

Mazuelo è un vitigno rosso dell’Aragona, conosciuto anche con il nome di Carignan in Francia.

Melon de Bourgogne

Il Melon de Bourgogne è un vitigno bianco della regione vinicola della Loira, utilizzato per la produzione di Muscadet.

Mencía

Il Mencía è un vitigno rosso originario della Spagna nord-occidentale che nasce da un incrocio naturale tra Alfrocheiro e Patorra.

Merenzao

Il Merenzao viene chiamato in Francia Trousseau Noir. Questo vitigno rosso viene coltivato in Portogallo e in Spagna.

Merlot

Il Merlot è originario di Bordeaux, in Francia, dove è il vitigno rosso più coltivato. È diffuso in tutto il mondo e annovera innumerevoli sinonimi.

Merseguera

Il Merseguera è una varietà di vino bianco autoctona della Spagna e riveste un ruolo di primo piano nella regione di Valencia.

Molinara

Il vitigno rosso Molinara è coltivato nella regione del Veneto nell’Italia settentrionale. Di norma viene miscelato con altre varietà di uva come il Corvina e il Rondinella.

Monastrell

Il Monastrell è un vitigno spagnolo ampiamente coltivato in tutto il mondo. In Francia viene chiamato anche Mourvèdre, mentre in Australia e California è noto come Mataro.

Monica

Il Monica è un vitigno presente esclusivamente in Sardegna. Si tratta di una delle varietà più comuni dell’isola e viene utilizzata per la produzione di vini di base.

Montepulciano

Il vitigno Montepulciano, diffuso nell’Italia centrale e in Abruzzo, viene utilizzato per la produzione del noto vino rosso Montepulciano d’Abruzzo.

Moscatel

Moscatel è il nome spagnolo e portoghese del Moscato.

Moscato

Il Moscato è un vino dolce leggermente frizzante proveniente dall’Italia, prodotto esclusivamente dal vitigno Moscato Bianco.

Mourvèdre

Diffuso in numerose zone della Spagna, il Mourvèdre è molto spesso coltivato in tutto il mondo. In Spagna viene chiamato anche Monastrell, mentre in Australia e California è noto come Mataro.

Müller Thurgau

Il Müller-Thurgau è una varietà di vino bianco diffusa prevalentemente in Germania. Nasce da un incrocio tra Riesling e Madeleine Royale, selezionato nel 1882 dal Dr. Herman Müller (di Thurgau, Svizzera).

Muscadelle

Il Muscadelle proviene da Bordeaux e probabilmente non appartiene alla famiglia del Moscato. Si tratta di uno dei vitigni a bacca bianca prediletti nella produzione di vini bianchi dolci nella Francia sud-occidentale e a Bordeaux.

Muscat

Il Muscat è una delle più antiche e note famiglie di vitigni. Questo vitigno bianco è particolarmente diffuso nella regione mediterranea.

Muskateller

Il Muskateller è uno dei più antichi vitigni bianchi di cui esistono un gran numero di varianti. Attualmente è possibile identificare più di duecento esemplari della famiglia Muscat.

Nebbiolo

Il vitigno Nebbiolo sembra sentirsi maggiormente a suo agio in Italia, dati gli scarsi risultati di qualche interesse finora raggiunti al di fuori dei confini nazionali.

Negroamaro

Il vitigno rosso Negroamaro viene coltivato in Puglia da oltre 2’000 anni. Produce eccellenti vini rosati e vini rossi dal buon potenziale di invecchiamento.

Nerello Capuccio

Il Nerello Cappuccio è un vitigno a bacca scura della Sicilia, meglio conosciuto per il suo utilizzo nella produzione dei vini rossi dell’Etna e del Faro.

Nerello Mascalese

Il Nerello Mascalese è un apprezzato vitigno a bacca scura per lo più diffuso sulle pendici vulcaniche dell’Etna in Sicilia.

Nero d'Avola

Il Nero d’Avola è il vitigno più coltivato in Sicilia. È noto inoltre con il nome di Calabrese o Calabrese d’Avola.

Nero di Troia

Il Nero di Uva, conosciuto anche come Uva di Troia, è un antico vitigno originario della Puglia.

Neuburger

Il Neuburger è uno dei 22 vitigni bianchi riconosciuti con cui è possibile produrre vino di qualità in Austria. Di norma viene coltivato nella Wachau.

Nuragus

Il Nuragus è un antico vitigno bianco utilizzato in Sardegna per produrre il Nuragus di Cagliari, un vino DOC prodotto nell’isola.

Oseleta

L’Oseleta è una varietà di vino rosso estremamente rara coltivata in Veneto, nell’Italia nord-occidentale.

Païen

Heida, chiamato nel Basso Vallese anche Païen, è il nome vallese del vitigno bianco Savagnin Blanc. Proviene da una grande regione situata tra la Francia nord-orientale e il sud della Germania ed è un’uva da vino bianco molto antica.

Palomino

Il Palomino è un vitigno molto antico, coltivato anche nelle isole Canarie. In Francia è conosciuto come Listán, mentre in Sudafrica viene chiamato White French.

Pansa Blanca

Un vitigno autoctono della D.O. Alella in Catalogna, è strettamente imparentato con lo Xarel-lo e viene spesso chiamato così nella regione catalana.

Parellada

Questo vitigno bianco è autoctono della Spagna, viene coltivato principalmente nel Penedés in Catalogna e viene utilizzato principalmente per la produzione dello spumante spagnolo Cava.

Pecorino

Questo vitigno bianco è autoctono della Spagna, viene coltivato principalmente nel Penedés in Catalogna e viene utilizzato principalmente per la produzione dello spumante spagnolo Cava.

Pedro Jimenez

Pedro Jiménez è un’uva da vino bianco meglio conosciuta per il suo ruolo negli sherry dolci di Jerez in Spagna.

Periquita

Il Periquita o Castelão Francês è un vitigno portoghese molto antico.

Perricone

Il Perricone è una varietà di vino rosso della Sicilia occidentale dalla coltivazione poco diffusa. Per lo più è utilizzato nelle cuvée con l’uva dominante dell’isola, il Nero d’Avola.

Petit Manseng

Il Petit Manseng è uno dei vitigni bianchi più importanti della Francia sud-occidentale. Presenta un contenuto di zucchero molto elevato e viene usato principalmente per la produzione di un vino dolce corposo.

Petit Verdot

Il Petit Verdot è un antico vitigno rosso, parte del classico uvaggio della Médoc. Produce vini ricchi di tannini e speziati con aromi di violetta e fruttati.

Petite Arvine

Questo vitigno bianco è legato al Vallese da 400 anni e al giorno d’oggi è impossibile immaginare il panorama vinicolo della Valle del Rodano senza questa varietà.

Pinot Bianco

Il vitigno Pinot Bianco viene chiamato in tedesco anche Weissburgunder. Si tratta di una varietà versatile, utilizzata per produrre vini fermi, vini frizzanti e vini dolci da dessert.

Pinot Blanc

Il vitigno Pinot Bianco viene chiamato in tedesco anche Weissburgunder. Si tratta di una varietà versatile, utilizzata per produrre vini fermi, vini frizzanti e vini dolci da dessert.

Pinot Gris

Il Pinot Gris è un vitigno bianco, sebbene la buccia presenti sfumature dal grigio-blu al marrone-rossastro. In Italia viene chiamato Pinot Grigio.

Pinot Meunier

Il Pinot Meunier è un vitigno da vino rosso. Parte dei vini di base della Champagne, occupa il 30% della superficie totale dei vigneti della regione. Nasce da una propagazione clonale della famiglia dei Pinot.

Pinot Noir

Il Pinot Noir appartiene ai cépages nobles e rappresenta pertanto una delle uve più nobili del mondo. I Romani lo coltivavano già più di 2’000 anni fa in quella che oggi è la Borgogna.

Pinotage

Il vitigno Pinotage è una nuova varietà di Pinot Noir e Cinsault. Viene coltivato principalmente in Sudafrica, dove fu creato nel 1925 da Abraham Isak Perold all’Università di Stellenbosch.

Piquepoul Blanc

L’antico vitigno Piquepoule Blanc viene utilizzato oggi come partner di cuvée nella regione Languedoc-Roussillon, oltre a essere coltivato anche a Châteauneuf-du-Pape.

Primitivo

Il vitigno Primitivo viene coltivato principalmente in Puglia, nell’Italia meridionale, ed è molto simile allo Zinfandel californiano. Tuttavia, la patria di origine di questo vitigno è la Croazia, dove viene chiamato Tribidrag.

Procanico

Il vitigno bianco Procanico viene coltivato principalmente in Italia. Si tratta di una variante del Trebbiano Toscano, ma è considerato un vitigno più nobile.

Prosecco

Il Prosecco designa il vino italiano spumante e frizzante di una regione ben precisa del Veneto. Dal 2010, tuttavia, il vitigno viene indicato con il nome di Glera.

Rabigato

Il Prosecco designa il vino italiano spumante e frizzante di una regione ben precisa del Veneto. Dal 2010, tuttavia, il vitigno viene indicato con il nome di Glera.

Räuschling

Il Räuschling è un vitigno a buccia verde diffuso principalmente nella Svizzera settentrionale.  I vini risultano freschi e leggeri con una sottile nota di limone.

Ravat blanc

Il Ravat Blanc è un’uva bianca ibrida, nata dall’incrocio tra lo Chardonnay e una varietà di Siebel. Questo raro vitigno è oggi coltivato nella Valle del Rodano.

Reichensteiner

Il Reichensteiner è una vitigno bianco, nato da un incrocio con il Müller-Thurgau. È particolarmente adatto alla coltivazione in zone più fresche.

Ribolla Gialla

La varietà di vino bianco Ribolla Gialla è uno dei vitigni più antichi d’Italia. Oltre che in Friuli, il vitigno viene coltivato anche in Slovenia.

Riesling

Il Riesling è conosciuto come uno dei migliori vitigni bianchi del mondo ed è originario della Germania. La varietà è molto amata come partner di cuvée. I vini sono particolarmente aromatici e presentano una gradazione alcolica piuttosto bassa.

Riesling x Sylvaner

Questa varietà nasce da un noto incrocio tra i vitigni Riesling e Madeleine Royal e fu coltivata da uno svizzero a Geisenheim.

Rolle

Il vitigno bianco Rolle è probabilmente identico al Vermentino, coltivato in Toscana e in Sardegna.

Rondinella

Il vitigno rosso Rondinella, diffuso principalmente nella regione italiana del Veneto, è noto anche come componente di Valpolicella, Ripasso e Amarone.

Roupeiro

Il Roupeiro, chiamato anche Siria, è coltivato principalmente nel centro del Portogallo. Gli enologi apprezzano la varietà del suo bouquet e lo utilizzano di solito come componente in una cuvée.

Roussanne

Il vitigno Roussanne è originario della Valle del Rodano ed è stato menzionato per la prima volta in un testo riguardante i vini Hermitage nel 1781.

Ruby Cabernet

Il Ruby Cabernet è un incrocio artificiale tra il Cabernet Sauvignon e il Carignan Noir. Combina l’eleganza del Cabernet alla passione del Carignan per i climi caldi.

Sagrantino

Il vitigno autoctono Sagrantino, originario dell’Umbria, è conosciuto soprattutto per il rosso DOCG Montefalco e viene coltivato anche in Australia.

Sangiovese

Il Sangiovese è il vitigno più diffuso in Italia ed è stato menzionato per la prima volta in Toscana nel 1600. Trasmette il calore del sole attraverso l’elevata gradazione alcolica e la longevità dei vini.

Sankt Laurent

Il vitigno rosso Sankt Laurent viene coltivato, fra gli altri, in Germania e in Austria. Si distingue per il suo intenso profumo di frutti di bosco e ciliegie.

Sauvignon Blanc

La patria del vitigno Sauvignon Blanc è la Valle della Loira in Francia. Dopo lo Chardonnay, è uno dei vitigni bianchi più importanti della Francia.

Savagnin Blanc (Heida)

Originario di una zona tra la Francia nord-orientale e il sud della Germania, il Savagnin Blanc è una varietà di vino bianco molto antica.

Sémillon

Il vitigno Sémillon proviene dalla regione intorno a Sauternes nel Bordeaux in Francia. È principalmente conosciuto per i vini dolci o, combinato con il Sauvignon Blanc, per il tipico Bordeaux bianco.

Shiraz

Shiraz nel nuovo mondo, o Syrah nella Valle del Rodano, è un vitigno a bacca scura che produce vini di carattere e longevi.

Sirica

Il Sirica è un antico vitigno dall’origine incerta. Pur essendo scomparso da secoli, oggi è possibile ritrovarlo in alcune regioni italiane.

Sorbara

Il Lambrusco di Sorbara è una varietà di vino rosso della famiglia del Lambrusco. Questo vitigno è coltivato principalmente tra Modena e Parma.

Sousão

Il Sousão, chiamato anche Vinhao in Portogallo, è un vitigno rosso proveniente in origine dalla parte ovest della penisola iberica.

Susumaniello

Il Susumaniello è un vitigno da vino rosso poco conosciuto dell’Italia meridionale. Si tratta di una delle uve più rare al mondo e produce vini dal colore intenso e dalla spiccata acidità.

Sylvaner

Il vitigno Sylvaner, originario dell’Austria, è il risultato di un incrocio spontaneo tra Traminer e l’antica varietà austriaca Österreichisch Weiss.

Syrah

Nella parte settentrionale della Valle del Rodano, questo vitigno produce alcuni dei migliori vini rossi della Francia. Il Syrah è presente anche nel nuovo mondo, dove il vitigno viene chiamato «Shiraz».

Tannat

Ancora oggi, la Francia sud-occidentale è la zona dove viene coltivato principalmente il vitigno Tannat. I vini che produce sono strutturati, molto tannici e potenti.

Tempranillo

Insieme alla Garnacha, il Tempranillo è il vitigno più importante della Rioja nella Spagna settentrionale. Prospera nelle zone più fresche e occupa circa la metà della superficie coltivata della regione.

Tinta Amarela

Il Tinta Amarela, conosciuto anche come Trincadeira, viene usato principalmente per la produzione di vino Porto e di diversi altri vini rossi portoghesi.

Tinta Barroca

La Tinta Barroca è uno dei vitigni più importanti nella produzione del vino Porto ed è diffuso principalmente nella valle del Douro in Portogallo.

Tinta Cão

Il Tinto Cão viene usato principalmente per la produzione di vino Porto di alta qualità nella valle del Douro. Questa varietà è apprezzata per l’aromaticità e la corposità che dona ai vini Porto rossi.

Tinta de Toro

Il Tinta de Toro viene coltivato nella DO Toro ed è sinonimo di Tempranillo, la più importante varietà di vino rosso spagnolo.

Tinta Francisca

La varietà di vino rosso Tinta Francisca è coltivata nella valle del Douro nel Portogallo settentrionale. Viene usata principalmente come cuveé nella produzione di vino Porto.

Tinta Miuda

Il Tinta Miúda è un vitigno rosso originario del Portogallo. Nella Rioja viene chiamato Graciano e in Languedoc Morrastel.

Tinta Roriz

Tinta Roriz è il nome portoghese del Tempranillo, uno dei pochi adattamenti di un vitigno spagnolo in Portogallo.

Tinto Fino

Tinto Fino è il nome originale del vitigno Tempranillo nella regione vinicola della Ribera del Duero DO.

Touriga Franca

La Touriga Franca è una delle migliori uve da vino Porto. Viene coltivata nella valle del Douro e nella regione di Trás-os-Montes e utilizzata per la produzione di vino rosato.

Touriga Nacional

Il Touriga Nacional è un vitigno da vino rosso autoctono del Portogallo, coltivato nelle regioni vinicole settentrionali del Dao e del Douro.

Trajadura

Conosciuto anche come Treixadura, il Trajadura è uno dei vitigni più importanti del Portogallo e, insieme al Loureiro, all’Alvarinho e all’Arinto, è diffuso nel Vinho Verde.

Traminer

Traminer è un termine collettivo per una famiglia di uve composta, ad esempio, anche dal Gewürztraminer.

Trebbiano

Il Trebbiano è una varietà bianca che rappresenta oggi uno dei vitigni più coltivati in Italia e in Francia, producendo ottime rese.

Trepat

Il Trepat è una varietà di vino rosso originaria della Spagna nord-orientale. Questo vitigno è utilizzato principalmente per la produzione di rosati e cava.

Trollinger

Queste bacche scure devono il nome Trollinger alla loro origine altoatesina. Il vitigno si è diffuso soprattutto nella Germania meridionale come «Tirolinger».

Verdejo

Originario del Nord Africa, il vitigno Verdejo arrivò in Castiglia nell’XI secolo e da allora viene coltivato nelle regioni spagnole della Castiglia, della D.O. Rueda e della Castilla y León.

Verdicchio

Il Verdicchio è un’antica varietà di vino bianco italiano, noto nelle Marche come Verdicchio dei Castelli di Jesi e in Umbria come Verdicchio di Matelica.

Vermentino

Il vitigno Vermentino è la base per un vino bianco corposo. Questa varietà ad alto rendimento è originaria della Corsica e viene oggi coltivata principalmente in Sardegna.

Vernatsch

Vernatsch è il nome tedesco dell’antico vitigno da vino rosso Schiava. Produce vini rustici e viene coltivato, tra gli altri, in Italia. ​​​​​​​

Vidal blanc

Il Vidal Blanc è un incrocio artificiale realizzato dall’omonimo Jean-Louis Vidal dalle due varietà Ugni Blanc e Rayon d’Or.

Viognier

Il vitigno bianco Viognier è una varietà autoctona della Francia. Negli ultimi decenni, ha goduto di una crescente popolarità.

Viosinho

Il Viosinho è una pregiata varietà di vino bianco del Portogallo nord-orientale. Tradizionalmente viene vinificato per la produzione di vino Porto bianco.

Viura

Il vitigno da vino bianco Viura è spesso coltivato nella Roja e viene chiamato anche Macabeo. È una delle varietà più importanti per la produzione di Cava, il vino spumante spagnolo.

Weissburgunder

Il vitigno Pinot Blanc o Weissburgunder appartiene alla famiglia dei Pinot ed è molto diffuso in Europa. A seconda del momento della vendemmia, questi vini possono essere particolarmente sfaccettati.

Welschriesling

Questo vitigno bianco molto diffuso nell’Europa centrale non è imparentato con il Riesling. I vini che produce presentano una spiccata acidità e risultano fruttati e leggeri.

Xarel-lo

Insieme al Macabeo e al Parellada, l’uva Xarel-lo è una delle tre varietà di taglio per lo spumante spagnolo Cava e viene coltivata principalmente in Penedès.

Zibibbo

Zibibbo è sinonimo del vitigno bianco Moscato di Alessandria, nato nella città di Alessandria sulla riva occidentale del Delta del Nilo, in Egitto.

Zinfandel

Lo Zinfandel, chiamato in Italia Primitivo, è oggi coltivato principalmente in California. La patria di origine di questo vitigno rosso è probabilmente la Croazia.

Zweigelt

Questo incrocio tra le uve Blaufränkisch e St. Laurent è il vitigno rosso più popolare in Austria e viene coltivato anche in Germania, Inghilterra, Ungheria e Giappone.

;